Accanto alla Napoli milionaria che tutti conosciamo esiste un’altra Napoli, quella Napoli generosa e martoriata cui faceva cenno il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, solo alcuni anni fa. .

Una Napoli vilipesa, oltraggiata, delusa, crocifissa ogni giorno nella sua dignità.

Una Napoli dove non è piu’ dato per scontato “né il pane né la speranza” che pure avevano costituito per secoli il serbatoio di risorse di questa città.

“Oggi a Napoli niente è piu’ scontato” , tuonava il Cardinale Sepe in occasione della liquefazione del sangue di S. Gennaro

Davvero oggi niente è piu’ scontato, nemmeno la proverbiale rassegnazione dei napoletani che ha finito col rappresentare una incrostazione talmente spessa da gettare in un profondo letargo non solo una intera città ma, di riflesso, l’intero Sud.

Salvatore Di Giacomo, gia nel 1886, si lasciava andare ad un’amara riflessione affermando che “Napoli è una città disgraziata in mano di gente senza ingegno e senza cuore e senza iniziative. Tutto procede irregolarmente e abbandonato ai peggiori”

Un anno dopo , nel 1887, con i versi di LUNA NOVA, incitò Napoli a svegliarsi dal suo lungo letargo (tu duorme, Napule, viat’a tte! / Duorme, ma nzuonno lacreme amare/ tu chiagne, Napule!… / Scétete, sce’!…) e a risorgere (Puozza na vota resuscità!…).

Ma erano i sogni e le speranze di un poeta e quella “città disgraziata” a cui si riferiva non si è ancora “scetata” e continua a piangere “lacrime amare” incapace di reagire e di recuperare quel ruolo che le spetta.

Napoli martoriata, scassata, sgarrupata, invasa dai rifiuti, dalla disoccupazione e pervasa da una non più nobile arte di arrangiarsi che la rende facile preda della criminalità.

Napoli non c’è piu’.

Napoli è stata un sogno che forse rivive solo la notte, quando tutto è scuro e tutto tace e la luna “tremmolea mmiezzo o mare”.

Questa illusione non sono ancora riusciti a rubarcela.

Di tutto il resto non c’è più niente…..

Napoli non è più di mille colori . E’ pian piano diventata una “carta sporca” di cui davvero nessuno se ne importa più.

Di admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.