bando per sostenere progetti formativi nelle aziende per il reinserimento di persone con disabilità da lavoro. In attuazione dell’art. 1, co. 166, della legge 23 dicembre 2014, n. 190, come integrato dall’art. 1, co. 533, della legge 30 dicembre 2018, n. 145.

Stanziati 2milioni e 500mila euro, per finanziamenti a fondo perduto fino a esaurimento risorse e con massimale 120mila euro.

Possono partecipare al bando:

  • associazioni di datori e di lavoratori rappresentative sul piano nazionale;
  • patronati;
  • enti bilaterali;
  • “asssociazioni senza fini di lucro che hanno per oggetto la tutela del lavoro, l’assistenza e la promozione delle attività imprenditoriali, la progettazione e l’erogazione di percorsi formativi e di alternanza, la tutela della disabilità”.

Fino a 400 il numero dei partecipanti dei progetti formativi proposti, articolati su almeno due dei moduli segnalati da Inail nel bando stesso e sul modulo 4. Devono essere previste quattro iniziative regionali in regioni diverse e il vincolo delle regioni non sarà valido per “patronati costituiti
dalle confederazioni e associazioni operanti nelle Province di Trento e di Bolzano”.

Domande online su sito Inail con la procedura informatica e le date che verranno pubblicate entro il 29 gennaio 2021.

tratto da Quotidiano Sicurezza

Di admin