Il Tar del Lazio sembra abbia annullato la gara di appalto per il rinnovo del servizio di vigilanza sulla Metro Capitolina, di cui attendiamo conferme, ciò sarebbe un danno per la Capitale, un danno per i cittadini, un danno per gli operatori del comparto sicurezza complementare e sussidiaria, in quanto le GPG-IPS, continuano ad essere vittime di un sistema perverso che le OO.SS. Firmatarie del CCNL di categoria hanno contribuito a realizzare, basta vedere le trattative per il rinnovo dello stesso, che vede a rischio il taglio di primarie conquiste, già da tempo eluse come le clausole sociali di salvaguardia occupazionale, ecc., a fronte di un mercimonio ridicolo ed indegno. 
Oggi gli operatori del comparto sicurezza complementare e sussidiaria, hanno necessità di rappresentanti provenienti dal settore, visto la particolarità della categoria professionale, hanno bisogno che ai tavoli di discussione sindacali siano presenti tutti, comprese quelle organizzazioni sindacali minoritarie ed autonome, nel principio della democrazia, come per le forze dell’ordine, per questo auspichiamo nella lungimiranza istituzionale. 

il resto del comunicato e’ sul sito del giornale,https://ilquotidianoditalia.it/roma-metro-senza-sicurezza-annullata-gara-appalto

Di admin