L’episodio di cui si continua a parlare in questi giorni, sta gettando discredito su un paese che uguale a tanti altri del sud come del nord

Il Maresciallo che si è ribellato, allontanandosi dalla processione è un eroe? E’ una persona perbene che ha dimostrato la coerenza con cui fa il proprio lavoro.

Siamo a questo punto in Italia, e non è ripeto un problema di Oppido ma di tutta l’Italia: chi fa il proprio dovere fa scalpore !!!!

Ma tutti gli altri? Politici, Forze dell’Ordine demoralizzate, gente comune??

Chi ha permesso tutto ciò? Tutti indistintamente.

Quando si entra in ufficio postale e si fa la fila, in banca, nei comuni, all’asl, nelle ferrovie, negli ospedali, ecc. e si vedono lunghe file mentre si pagano tasse stratosferiche avendo in cambio servizi parziali e inefficienti e però chi si lamenta? Qualcuno fa qualche ricorso e/o lettere ai giornali e poi cala nuovamente il silenzio.

Questa è l’Italia, Paese in cui ciascuno aspetta che si muovano gli altri, per applaudirli ma senza esporsi.

Poi magari si scopre che i lavoratori/cittadini muoiono per tumore per inquinamento, mancata osservanza delle leggi, corruzione, e gli altri? Si lamentano al bar.

Non dico di essere tutti eroi, cercate di scegliere persone oneste in politica, nelle aziende, nelle università, nel sindacato uscendo dalla logica del simpatico, dell’amico degli amici, altrimenti che senso ha continuare a indignarsi oggi se domani non cambia nulla?

Si colpevolizza un paese, una regione, un politico, un imprenditore ma poi non cambia nulla.

Dobbiamo diventare il cambiamento che vogliamo vedere.
Mahatma Gandhi Gandhi

Giuseppe Criseo

Segretario Generale

Sindacato Europeo dei Lavoratori

 

Di admin