E’ vero che siamo immersi in problematiche serie e importanti, ma tra le tante ne segnalo una di cui non si parla.
Il Dlgs 66/2003, come modificato dal Dlgs 213/2004, dispone che il periodo minimo quadrisettimanale deve essere fruito, per un massimo di due settimane, entro i diciotto mesi successivi alla sua maturazione, ferma restando la possibilità per la contrattazione collettiva di stabilire condizioni di miglior favore.
DA NOI LE CONDIZIONI DI MIGLIOR FAVORE NON ESISTONO, SI FIRMANO ACCORDI PEGGIORATIVI…
Entrando nel merito, avviene che alcuni lavoratori si trovano le ferie sul totem improvvisamente, senza preventivo avviso, senza risposte chiare e logiche.
Le ferie di solito sono appannaggio dell’AZIENDA PER IL 50% E IL RESTO A DISCREZIONE DEL LAVORATORE (PREVIO AUTORIZZAZIONE AZIENDALE).
IN SEA VIENE TUTTO PROGRAMMATO O QUASI E QUANDO LE CHIEDI IL PIù DELLE VOLTE NON TE LE DANNO, SE NON QUANDO VOGLIONO E SERVE LORO
CAPISCO CHE QUESTA SITUAZIONE E’ DIFFICILE DA GESTIRE PERCHE’ ANOMALA, MA DOBBIAMO VENIRNE FUORI, E COMUNQUE SERVE DOPO LA BATOSTA DEL TRASFERIMENTO DEI VOLI DA BERGAMO E IL REFERENDUM CON TUTTI I SUOI STRASCICHI, UNA GESTIONE CORRETTA E TRASPARENTE CHE NON PUO’ ESSERE DEMANDATA ALL’ARBITRIO DELLE SEGRETERIE.
ANCHE MOGLI E FIGLI HANNO DIRITTO DI SAPERE, QUANDO COME E PERCHE’ SI DOVRA’ ANDARE IN FERIE.
RICORDO CHE CHI HA FIGLI CHE VANNO A SCUOLA E VORREBBE GIUSTAMENTE FARE LE FERIE TUTTI ASSIEME ATTENDE MA NON TROPPO ..

VOGLIAMO RISPOSTE CONCRETE E TEMPI CERTI, UNA COSA E’ PRENOTARE OGGI E PARTIRE TRA UN PAIO DI GIORNI, ALTRO E’ PIANIFICARE E PRENOTARE IN ANTICIPO!! QUALCUNO E’ PRONTO A CHIEDERE I DANNI ANCHE PER QUESTO.
AGGIUNGO PURE CHE CI SONO GIUNTE SEGNALAZIONI DA GENITORI SEPARATI CHE VORREBBERO E DOVREBBERO AVERE IL MERITATO PERIODO DI RIPOSO ASSIEME AI FIGLI, LA DIRIGENZA VUOLE NEGARLO?

GIUSEPPE CRISEO
SEGRETARIO NAZIONALE
F.D.A.T.A. TRASPORTO AEREO DEL SINDACATO EUROPEO DEI LAVORATORI

Di admin